Biografia

Katia Ambra Zunino  (Arpa irlandese, arpa classica, arpe antiche, voce)


 

foto-biografia

Fin da piccola ha mostrato un vivo interesse per la musica, la danza e per questo “strano” strumento decidendo, dopo alcuni anni di pianoforte al Conservatorio ‘G. Verdi’ di Torino, di dedicarsi completamente allo studio dell’arpa classica presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Novara con il M° Beatrice Mosca Bertola e Maria Luisa Bona.

Contemporaneamente approfondisce l’interesse per l’arpa celtica e la didattica studiando in Scozia e in Irlanda alla Royal Irish Academy of Music di Dublino con Áine Ní Dhubhghaill e insegnanti di fama mondiale come Anne Marie O’Farrell, Wendy Stewart, Cormac De Barra; proseguendo poi gli studi nel College “Amzer Nevez” a Ploemour (Bretagna) con Janet Harbisson e con Grainne Hambley.

Dal 1992 intraprende un’intensa attività concertistica suonando nei più prestigiosi teatri italiani (Espace e Teatro Regio di Torino, Teatro Carlo Felice di Genova, Mole Vanvitelliana di Ancona, La Rocca di Pesaro, Teatro alla Scala e Filodrammatici di Milano) e in molte rassegne, nonchè festival musicali come “Piemonte in musica”, “Immaginario Celtico” rappresentato in molte città italiane, “I concerti della domenica” al teatro Filodrammatici di Milano, “Arie di mare” , “Festival celtico” e “Musica nei castelli” in Liguria, Antiqua con l’Accademia del Ricercare, Tacabanda, Musikè, Tastar de corda e La via francigena in Piemonte, Celtica in Valle d’Aosta, Le giornate medioevali a San Marino, Carnix in Friuli,  Triskell in Veneto, Cetival in Trentino, Echi Musicali a Reggio Emilia, Ludika in Lazio, Armonie Medioevali in Umbria, Amici della Musica in Sicilia e molte altre.

Riscuotendo favorevoli consensi di pubblico e critica si è esibita in Italia, Svizzera, Francia, Irlanda, Germania, Scozia ha collaborato con i “Solilunio”, “Caledonian Companion” e “The Birkin Tree”, inoltre partecipa in orchestra e come solista a trasmissioni Rai e Mediaset.

A luglio 2016 completa il secondo lavoro discografico ‘Vie’ insieme alla voce della sorella d’arte Eliana Zunino. Un viaggio ideale sulle antiche rotte commerciali: la Via del Sale, della Seta, delle Spezie, dell’Incenso, dell’Ambra… alla ricerca di sonorità che possano unire l’Oriente all’Occidente. Il cuore di Vie è l’intreccio tra le corde dell’Arpa e della Voce insieme, vibranti della stessa energia e accompagnate, di volta in volta, da suoni e rumori delle percussioni del M° Loris Lombardo. Proprio con quest’ultimo musicista nasce il duo HandHarp dove le mani dei musicisti si fondono per creare  brani e arrangiamenti originali appositamente composti alla ricerca nuove sonorità dove le note dell’arpa si fondono con quelle dell’handpan e delle percussioni dal mondo.

Con l’ensemble di musica antica ‘Pricipio di virtù’ ha lavorato come compositrice e arpista proponendo eventi e spettacoli teatrali con musiche medioevali e rinascimentali.

Da alcuni anni si dedica prevalentemente al perfezionamento della tecnica sull’arpa irlandese e scozzese tenendo corsi di perfezionamento in Italia e in Europa.

Grazie alla sua passione per la didattica, per l’utilizzo della musica e dei suoni con i bambini e ragazzi, intraprende lo studio della Musicoterapia applicata con esperti come Giulia Cremaschi Trovesi, del Soundpainting con Ceren Oran (presso la scuola di Musicoterapia di Giovanni Ferrari a Padova), della Body Percussion con Salvo Russo.

Ha collaborato con la F.I.M. – Federazione Italiana Musicoterapeuti e FEDIM (Federazione Italiana Musicoterapia) svolgendo attiva ricerca sui benefici della musica con finalità terapeutiche. Con la naturopata Mara Chiapponi ha sviluppato un percorso olistico in equipe presso lo Studio Tuo  a Grugliasco (To) e ha contribuito alla realizzazione delle musiche  e del libro ‘EtnoBioMove, corpo e soluzioni’ edito da Phasar.

Dal 2003 collabora attivamente con il C.i.s.a di Torino (Consorzio Comunale Socio Assistenziale) tenendo corsi annuali di Musicoterapia e Suonoterapia in molte scuole statali dell’area torinese lavorando con bambini e ragazzi con handicap emotivi, fisici, mentali o psicologici. Ha preso parte attiva al progetto ‘Musica e Medicina’  presso l’ Ospedale di Rivoli (To), nella Casa Circondariale di Cuneo e di Torino lavorando alla realizzazione di laboratori musicali per i detenuti.

Negli ultimi anni l’interesse per l’applicazione di modalità espressive non verbali (la musica, la danza, il colore ) ha preso parte al progetto ‘Mamma, io ascolto…’ realizzato all’interno del Corso pre-parto dell’Ospedale di Rivoli (To).

Nell’aprile 2017 è stata docente del III° Convegno di Arpaterapia tenutosi a Canicattini Bagni, con il corso di ‘Arpaterapia in practice’ in collaborazione con la Regione Sicilia.

Laureata in Materie Letterarie con specializzazione in Storia ed estetica della Musica è docente di lettere nella scuola statale di secondo grado; nella Scuoletta Montessorinpratica di Almese (To), della classe di arpa presso l’Istituto Civico musicale “C. Marenco” della città di Ceva (CN) e di Avigliana (To). Con il progetto itinerante ‘Arpamanetta’, nato nel 2002, è docente in molte scuole e accademie musicali italiane grazie ad un avanzato sistema di e-learning e all’insegnamento on line con lezioni in diretta.

In modo stabile insegna con l’Accademia musicale ‘La Certosa’ di Giavera del Montello (TV), l’Associazione musicale Scealta-Si di Torino e l’Accademia Suoni dal Mondo di Quiliano (Sv). Suona su arpe Camac- Arpitalia suo sponsor ufficiale.